Autoesclusione AAMS Tempi

Tempi di Autoesclusione

Curioso di sapere di più riguardo alle autoesclusioni tempi previsti? La lunghezza del periodo in cui un utente può decidere di limitare le proprie attività di gioco è variabile. Quando l’ADM ha strutturato questa proposta di sospensione volontaria, le opzioni relative alle tempistiche sono state pensate in modo attento, arrivando a proporne 4 tra cui il giocatore può scegliere in base alle proprie necessità.

Infatti, nonostante si senta spesso parlare di temporanea e permanente, queste due sono solo le tipologie principali. Il tempo di autoesclusione, è un fattore determinante nella differenziazione di quelle che potremmo chiamare sottocategorie, nonché opzioni selezionabili in fase di richiesta di blocco provvisorio. Vediamo insieme tutto quello che c’è da conoscere sulle tempistiche dell’autoesclusione.

Quali sono Possibili Periodi dell’Autoesclusione?

La misura limitante in questione, come già accennato, lascia all’utente la libertà di stabilire le tempistiche di auto blocco secondo quanto reputa necessario. È possibile scegliere di escludersi in modo definitivo dal gioco, oppure, prendersi solo una pausa, al termine della quale i conti verranno riattivati. Qui maggiori info su tutte le alternative disponibili:

30, 60, 90 Giorni

Somministrata in 3 scadenze diverse, l’autoesclusione fissata per un periodo di tempo dato è la variante meno estrema del blocco. Il giocatore può optare per una sospensione di un mese, due mesi o tre mesi, a partire dal giorno in cui la misura viene attivata. La riammissione al gioco, con il conseguente “scongelamento” degli account aperti su piattaforme ADM, è completamente automatica.

Periodo Illimitato

A contrapporsi all’autolimitazione a tempo appena discussa c’è quella permanente. L’autoesclusione senza scadenza prevede il blocco definitivo da qualsivoglia attività di gioco o scommessa sportiva online. Sarà impossibile utilizzare per un periodo di tempo indeterminato ogni portale con licenza ADM, in quanto anch’essa trasversale e, dunque, applicata a livello generale. La rimozione di una sospensione di questo tipo è possibile solo con richiesta formale all’Agenzia.

Come Revocare Autoesclusione per Ogni Periodo?

Nel revocare autoesclusione tempi fanno la differenza, poiché in alcuni casi specifici, non è possibile in alcun modo fare domanda di annullamento. La procedura da seguire per chiedere la cancellazione della sospensione e, soprattutto, capire se è possibile, è composta dai seguenti passaggi:

Tempo Richiesto: 5 Minuti
Strumenti Necessari: Mobile / PC
Requisiti Extra: Documenti
PASSO 1

Verifica lo Status Tempistico del Blocco

Verifica Termine del Blocco

In primis, bisogna controllare il tipo di autoesclusione, quanto tempo è passato dall’attivazione e altre info simili, in particolare se, come può capitare, ci si è esclusi per errore o non ci si ricorda quando si è fatta richiesta. Verifiche simili possono essere effettuate mediante sito casinò abitualmente utilizzato, oppure, dalla pagina privata sul portale ADM.

PASSO 2

Contatta l’ADM

Contatta Assistenza Clienti

Raccolte le informazioni discusse nel punto precedente, si può contattare l’Agenzia delle Dogane, in modo da avere eventuali chiarimenti su come inoltrare la propria domanda di revoca. Inoltre, nel caso tu abbia altri dubbi, contattando l’ADM via mail o numero di assistenza telefonica, potrai sapere con assoluta certezza se questa è effettivamente un’opzione viabile a tua disposizione.

PASSO 3

Richiedi la Rimozione

Richiedi Rimozione AAMS

Ricevuto l’ok definitivo da parte dell’Agenzia, rimane solo da presentare la domanda di revoca. Ricordiamo che è un’opzione aperta solo a coloro che hanno fatto richiesta di autoesclusione permanente e, ulteriore precisazione, possibile al decorrere dei 6 mesi di attesa dall’immissione nel Registro Unico Autoesclusi. Il modulo da compilare è disponibile sul sito ufficiale ADM, accessibile con lo SPID.

PASSO 4

Aspetta Periodo Certo e Ottieni Sblocco

Aspetta Conferma e Sblocco

L’attesa è ormai agli sgoccioli. Inviata l’istanza di rimozione dell’autoesclusione, dovrai solo aspettare che questa giunga sulla scrivania dell’incaricato ADM. Per conferma e riattivazione dei conti sui siti dei concessionari italiani, sono necessari almeno 7 giorni. Se non dovessi essere notificato in alcun modo passata qualche settimana, allora, contatta nuovamente l’Agenzia.

Leggi di Più della Autoesclusione AAMS

L’autolimitazione è una delle misure introdotte dall’ADM di maggiore successo contro la ludopatia. Non sorprende, quindi, che ci siano molte altre domande, oltre a quelle relative al periodo di autoesclusione, alle quali bisogna rispondere per comprendere appieno tutto quello che è possibile fare o meno in base a varie situazioni. Altre letture interessanti sono:

Autoesclusione Tempi: Domande Frequenti

Quanto tempo dura l'autoesclusione?

Esistono due tipi principali di autoesclusione: temporanea e permanente. Per la prima si hanno 3 alternative, cioè 30, 60 o 90 giorni, tra le quali il giocatore può scegliere. Se, invece, si opta per la sospensione definitiva, allora, l’autoesclusione non avrà una scadenza e rimarrà attiva per sempre, salvo richiesta di revoca.

È possibile cambiare il periodo dell'autoesclusione?

Una volta scelto l’arco di tempo per il quale non si vuole più giocare, cambiarne la lunghezza è praticamente impossibile. Ovviamente, ciò riguarda principalmente la tipologia di esclusione temporanea, per la quale non è prevista la modifica del termine. Il blocco permanente, come già detto, può essere accorciato richiedendone l’annullamento.

Posso richiedere una revoca dell'autoesclusione prima della scadenza?

La rimozione dell’autoesclusione AAMS è possibile solo nel caso in cui venga fatta domanda di sospensione permanente. La richiesta può, però, essere presentata solo dopo 6 mesi dall’attivazione del blocco. Invece, l’unico modo per tornare a giocare post autoesclusione temporanea, è attendere la scadenza del periodo scelto.

L'autoesclusione diventa effettiva immediatamente?

Non sempre l’autoesclusione è ad effetto immediato. e le tempistiche di messa in atto possono cambiare in base ad alcune variabili. Una tra tutte è il sistema utilizzato dall’operatore per la gestione della piattaforma online, tanto importante quanto il concessionario stesso. I tempi vanno dalle poche ore a qualche giorno.

Su quali piattaforme giocare se il tempo di autoesclusione AAMS non è ancora scaduto?

Se il tuo desiderio di tornare a giocare non può essere soddisfatto, causa tempi autoesclusione, la soluzione perfetta sono casino senza auto blocco AAMS e siti di scommesse senza auto blocco AAMS, cioè non appartenenti al circuito di licenze italiano. Ne esistono molti sicuri e affidabili, certificati dai corrispettivi esteri dell’Agenzia.

Quali sono gli esiti di eludere l'autoesclusione?

Eludere il blocco e giocare su siti ADM non è un comportamento che supportiamo o consigliamo. Spesso si leggono consigli riguardanti l’uso di documenti di terzi (parenti, partner, amici) per iscriversi ai portali, ma usando un metodo simile si rischia, come minimo, la chiusura del conto e la confisca dei fondi.

Come verrò notificato alla fine del mio periodo di autoesclusione?

Le modalità di notifica sono variabili. La più comune è una classica e-mail. Tuttavia, non sempre si viene avvisati ed è possibile che non si riceva alcun messaggio sulla conclusione dell’autoesclusione. Un buon modo per rimanere aggiornati da sé è controllare lo stato sul sito ADM nell’area personale accessibile via SPID.